Home   La Storia Gli amici del collegio FotoGallerie Le attività Eventi Notizie flash Link

           Contatti

  Notizie Flash 2019                      Archivio Annate
05 Ottobre 2019   Relazione sull'incontro a Cuneo    da Stefano Bergesio 335.6875934

Cari amici, 

mi accingo, come tutti gli anni, a relazionare sulla tre giorni che abbiamo passato insieme nello scorso fine settimana e comincerò con il ringraziare di cuore tutti quelli che hanno partecipato all’incontro, qualcuno solo al sabato, alla conferenza di p. Federico Lombardi e alla cena, qualcuno la domenica, per il raduno ufficiale con la messa e il pranzo insieme, molti a tutte e due le giornate e qualcuno anche il lunedì, con l’affascinante viaggio nel saluzzese. Grazie in particolare agli amici sardi, Ignazio Pinna con Rita, arrivati quest’anno via mare e poi in auto, Palmerio Piras, ospitato in “cascina Tallone” a Passatore, e Giovanni Serra che è riuscito finalmente a riabbracciare, dopo più di cinquant’anni, il suo compagno di formazione p. Federico Lombardi. E Gesuino e Maria, arrivati in treno da Monopoli, Giancarlo Parodi da Roma, Camillo Chamonin dalla val d’Aosta e, per la prima volta, Carlo Calosso da Villarbasse (originario, però, dell’astigiano), con il fratello Giovanni che aveva aperto la strada lo scorso anno. E poi i padri Teresio Gianuzzi e Piero Granzino dal Sociale, e tutti gli amici torinesi e cuneesi con i quali i rapporti sono più frequenti e tutte le occasioni sono buone per trovarsi a pranzo o a cena: quest’anno, come sapete, abbiamo avuto un’occasione più buona delle altre, con l’incontro con p. Gabriele Navone rientrato dal Madagascar (e già ripartito, purtroppo) che si è svolto a inizio agosto a Chieri a casa di Renato Tosco. Mi pare che l’aspetto più interessante di questo movimento di recupero della memoria e dell’amicizia, avviato qualche anno fa, sia proprio l’aver rimesso in contatto persone che si erano perse di vista ricreando relazioni che ora funzionano a vari livelli e in contesti diversi, anche e soprattutto al di fuori della rimpatriata annuale.

Ma torniamo a quest’ultima, che spero abbia soddisfatto tutti i presenti e li abbia invogliati a tornare anche il prossimo anno e, magari, a partecipare all’incontro che gli amici sardi organizzano a Cagliari tutti gli anni a giugno, di cui Gian Piero ci darà il programma al più presto. La conferenza di p. Federico Lombardi e del prof. Demaria sui gesuiti in Cina tra ‘600 e ‘700, svoltasi nel salone d’onore del municipio di Cuneo sabato pomeriggio, ha avuto un ottimo successo di pubblico e creato anche un po’ di dibattito. Ma il momento più coinvolgente della giornata è stata la cena che una trentina di noi hanno condiviso con alcuni padri della residenza cuneese, felicissimi di ritrovare per una sera al San Tomaso una comunità così numerosa come ai vecchi tempi. In questo contesto abbiamo avuto da p. Lombardi (che è diventato socio ad honorem della neonata associazione Alunni San Tomaso, insieme ai padri Gianuzzi, Granzino, Michele Turco e Cesare Giraudo) la promessa che il prossimo anno sarà di nuovo con noi per sviluppare qualche altro interessante tema sui rapporti fra chiesa e mondo.

Non abbiamo potuto trattenere p. Federico per la messa di domenica perché è ripartito molto presto per raggiungere i parenti a Torino. La messa è stata invece presieduta da p. Granzino e concelebrata dai padri Gianuzzi, Giraudo, Turco, Bozzo Costa e Gamba, in una chiesa purtroppo tutta per noi perché la messa domenicale delle 11 al San Tomaso non è più nell’orario ufficiale delle celebrazioni cuneesi. Durante il pranzo all’”Osteria dalla Badessa” di Peveragno abbiamo presentato ufficialmente l’associazione e raccolto molte adesioni, completando il lavoro iniziato la sera prima con chi non si sarebbe fermato la domenica. Non sto a ribadire gli scopi dell’associazione Alunni San Tomaso Cuneo, che abbiamo creato quest’anno con un po’ di presunzione, quasi una sfida all’avanzare inesorabile dell’età: lo statuto lo potete leggere sul nostro sito o chiedermene l’invio. La serata di domenica si è conclusa a Boves, città martire della Resistenza, due volte semidistrutta da rappresaglie tedesche, che ha reagito creando una “Scuola di Pace” molto attiva di cui abbiamo visitato la sede ricca di documentazione e di ricordi. E poi Sergio Marro, bovesano come le “giovani” new entry Guido Fagiolo e Bruno Ambrosoli, ci ha portati al santuario della Madonna dei Boschi dove abbiamo ammirato un ciclo di affreschi di fine ‘500 con un Giudizio Universale che imita quello della Cappella Sistina di Michelangelo.

E per restare in tema di arte e cultura, lunedì abbiamo concluso la tre giorni con l’escursione nel saluzzese, approfittando di una giornata splendida e di due guide veramente competenti: al mattino, al castello della Manta, una funzionaria del Fai (Fondo Ambiente Italiano, che è proprietario del maniero) e al pomeriggio, nella visita di Saluzzo, Tania, figlia del nostro compagno Luigi Chiamba, accompagnata dalla mamma Loretta. Non vi racconto le bellissime pitture (in gotico internazionale, ci ha spiegato la guida) di Manta, né il castello, le chiese, i chiostri, le stradine acciottolate del centro di Saluzzo…il prossimo anno venite anche voi: probabilmente andremo a visitare il Filatoio Rosso di Caraglio, esempio settecentesco di primissima architettura industriale, con i torcitoi della seta ancora in funzione, e poi, magari, se la giornata lo permetterà, potremo fare una puntatina al santuario di Castelmagno in valle Grana dove un anno (credo nell’estate del ’60) abbiamo trascorso le vacanze perché la casa di San Giacomo era in ristrutturazione. Ma sto correndo troppo, e poi adesso c’è un consiglio di amministrazione che deve decidere queste cose. A questo proposito ci riuniremo (consiglio di amministrazione aperto a tutti quelli che potranno partecipare) martedì 15 ottobre alle 20,30 a Boves, presso lo studio di Sergio Marro per riepilogare i conti e pensare al futuro. Valuteremo anche se sia possibile, dalle somme incassate oltre alle quote associative, con la proposta dei libri e con due offerte consistenti, destinare subito qualche soldo a p. Elio Sciuchetti e agli altri missionari in Madagascar, o se sia meglio aspettare Natale, quando tutti saremo più buoni e disponibili ad aiutare chi sta peggio.

Link e documenti dal sito www.exalunnisantomasocuneo.org :

- Video della Conferenza  "Gesuiti in Cina tra '600 e '700"

- Raccolta delle foto dei vari momenti delle tre giornate dell'incontro

Per chi volesse tenersi in contatto costante con il gruppo, consiglio infine di chiedere a Gian Piero Liori (347.0816775) di cooptarlo nel gruppo whatsapp “Gesuiti e dintorni”.

Un abbraccio e arrivederci presto.

Castello di Manta

Conferenza "Gesuiti in Cina fra '600 e '700" : Stefano Bergesio, P.Federico Lombardi, prof.Beppe Ghisolfi, prof.Giorgio Demaria

 

Vedere anche : Rassegna stampa

Seguiranno raccolte di foto e di video delle giornate a Cuneo

 

23 Settembre 2019   Programma per il tour a Manta-Saluzzo di Lunedì 30 Settembre

                                                          

 INCONTRO ALUNNI SAN TOMASO – CUNEO   28,29,30 SETTEMBRE 2019

 PROGRAMMA di LUNEDI’ 30 – TOUR  NEL SALUZZESE

 

09.30  -  Castello di Manta

 

12.00  -  Comune di Saluzzo (con Sacrestia della Chiesa di Sant’Ignazio)

 

13.15  -  Pranzo al ristorante Rododendro (piazza Cavour -  Saluzzo)

 

15.00  -  Cattedrale di Saluzzo

 

15.30  -  Salita al Castello per porta Santa Maria, “Porti Scur” e Piazzetta dei Mondagli

 

16.15  -  Visita del Castello (la Castiglia): percorso di ronda, museo della civiltà   

              cavalleresca e museo della memoria carceraria.                  

 

17.30  -  Chiesa e chiostro di San Giovanni.

 

18.00  -  Rientro verso corso Italia (statua di Silvio Pellico) passando da casa Cavassa.

_______________________________________________________________________________________

Associazione "Alunni San Tomaso - Cuneo"

Sede Principale: Piazza Garibaldi 25/A (presso Studio Marro) Boves - c.f. 96098420043

Sede in Sardegna: Via Asproni 24 (presso RP Sardegna) - Cagliari

Info: 335.6875934 (Stefano Bergesio) - 347.0816775 (Gian Piero Liori) - 340.5581915 (Sergio Marro)   

         347.8986905 (Gabriele Somà) - 347.1796740 (Giancarlo Tallone)

 

7 Settembre 2019     Invito per l'incontro a Cuneo del 28,29 e 30 Settembre    da Stefano Bergesio

Cari amici,  

mancano tre settimane al week end del nostro annuale incontro a Cuneo, sabato 28, domenica 29 e anche (per chi può e per chi viene da lontano) lunedì 30 settembre. Ne abbiamo parlato giovedì sera con gli amici cuneesi (con il sottoscritto c’erano Giancarlo Tallone, Sergio Marro, Guido Fagiolo e Bruno Ambrosoli) nel nostro solito caffè Sillano di corso Nizza. Insieme abbiamo esaminato e approvato la traccia del programma.

Sabato 28 proporremo di nuovo ai cittadini cuneesi, finalmente come associazione formalmente costituita “Alunni San Tomaso”, una conferenza su Matteo Ricci, uno dei gesuiti più conosciuti nella storia, che alla fine del ‘500 portò in Cina il messaggio cristiano cercando di adattarlo a una cultura completamente diversa da quella in cui il cristianesimo si era sviluppato. Sarà una conferenza a due voci perché, accanto a p. Federico Lombardi che parlerà di Ricci, ci sarà Giorgio Demaria, già insegnante di filosofia al liceo Peano di Cuneo, che parlerà di quattro gesuiti cuneesi alla corte dell’imperatore cinese esattamente un secolo dopo Matteo Ricci: tra essi Filippo Grimaldi, amico e corrispondente del filosofo Leibniz. L’appuntamento è per le 16, come lo scorso anno nel salone d’onore del municipio di Cuneo, in via Roma 28. Dopo la conferenza p. Federico si fermerà con noi per la cena che stavolta abbiamo pensato di organizzare con un catering al San Tomaso, per coinvolgere la comunità dei padri che vi risiedono.

Il programma della domenica prevede, come sempre, la messa nella chiesa del San Tomaso alle 11 e poi il pranzo presso l’Osteria “dalla Badessa” in frazione Montefallonio di Peveragno. Sarà la prima assemblea della nuova associazione, ne illustreremo brevemente lo statuto e raccoglieremo le eventuali iscrizioni. Ovviamente l’iscrizione all’associazione non è obbligatoria per continuare a far parte di un gruppo che è basato soprattutto su una vecchia amicizia ritrovata: l’abbiamo costituita esclusivamente per poter avere una struttura con cui operare, sia nell’aiuto ai nostri compagni gesuiti in Madagascar, sia con possibili proposte culturali e sociali nel contesto in cui viviamo. Dopo il pranzo, se la giornata fosse bella, si potrebbe andare a visitare la certosa di Pesio o la cittadina di Boves, tutte e due a pochi chilometri dal ristorante.

Per chi si fermerà anche il lunedì, e per chi si potrà concedere un giorno in più di vacanza, proponiamo un tour nel saluzzese, con visita al castello di Manta nella mattinata e a Saluzzo nel pomeriggio. Il castello della Manta presenta uno dei più bei cicli di pittura tardogotica profana, ispirata ai temi dei romanzi cavallereschi, con le due serie di dodici eroi ed eroine dell’antichità intorno alla fontana della giovinezza. Gli stessi temi ritroveremo nel museo della civiltà cavalleresca allestito nella Castiglia, l’antica residenza dei marchesi di Saluzzo, con l’illustrazione della storia di Griselda resa famosa nel mondo da una novella del Boccaccio. Nella Castiglia visiteremo poi il museo della memoria carceraria, dal momento che il vecchio castello è stato carcere dal 1825 al 1992, intitolato poi al socialista Rodolfo Morandi che vi ha “soggiornato” in epoca fascista. A Saluzzo vedremo anche il palazzo del Comune, ex collegio dei gesuiti, con la sacrestia della chiesa di Sant’Ignazio dove l’artista colombiano Santiago Reyes Villaveces ha allestito un’arpa gigantesca, opera con la quale ha vinto il premio Matteo Olivero 2019. E poi la chiesa gotica di San Giovanni con il chiostro, la cattedrale e molti altri angoli caratteristici della capitale del marchesato, che è anche la città natale di Silvio Pellico.

Ricordo che domani, domenica 8 settembre, p. Gabriele Navone celebrerà i suoi 50 anni di messa nel paese natale di Cambiano e poi ripartirà per il Madagascar venerdì 13 settembre. Nel prossimo incontro dovremo mettere all’ordine del giorno anche la proposta di Ignazio Pinna e di Gianfranco Ricci di organizzare un viaggio collettivo proprio nell’isola rossa per ritrovare p. Gabriele, p. Elio, p. Tonino, p. Anselmo e p. Gianfranco Bergero nei loro luoghi di lavoro.

Vi pregherei di segnalare al più presto a questo indirizzo mail, o al mio cellulare (335.6875934) o a Giancarlo Tallone (347.1796740) la vostra partecipazione, soprattutto per la prenotazione della cena di sabato sera al San Tomaso, del pranzo della domenica e dell’escursione di lunedì a Saluzzo.

Un abbraccio e arrivederci in tanti a fine mese.

24 Agosto 2019     Incontro ad Acceglio, invitati da Michele testa

Ancora una volta ospiti di Michele Testa in alta valle Maira (borgata Bargia di Acceglio), con foto nella tavernetta ricavata nell’antica stalla e con lo sfondo di Rocca Provenzale.

Nella foto esterna, da sinistra accosciati: Gabriele Somà, Giancarlo Tallone, Pietro Crivellaro e Sergio Marro, in piedi: Stefano Bergesio, Franco Bognier, Carlo Garelli, Adriano Ferro, Renato Tosco e Linuccia, Michele Testa e Rosella, padre Teresio Gianuzzi. Cristiana non si vede perché si è sacrificata per scattare le foto…(anche perchè non ci sono altri fotografi affidabili).

Grazie a Michele e a Mirella per la cordiale accoglienza, e grazie a tutti gli amici per la splendida giornata, che non è stata solo di delizie della tavola (pur necessarie e ampiamente approvvigionate) ma anche di discorsi seri e di progetti per il prossimo incontro di fine settembre a Cuneo: sabato 28 con la conferenza di p. Federico Lombardi su Matteo Ricci, domenica 29 con la messa al san Tomaso e il pranzo, lunedì con la visita al castello di Manta e ad alcuni monumenti saluzzesi. Sarò più preciso nei prossimi giorni con una mail in cui chiederò conferme della partecipazione alle varie giornate del…triduo!

 

09 Agosto 2019     Incontro a Chieri con p. Gabriele Navone

A Chieri, ospiti di Renato Tosco, per festeggiare p. Gabriele Navone, che saluta tutti gli amici che si ricordano di lui e delle sue performances al S.Tomaso e al Sociale.

 

02 Luglio 2019     Filmato dell'incontro del 9 Giugno a Cagliari   da Franco B. Casula

Grazie a Franco, che come al solito evita l'oblio sull'incontro ponendone le immagini ad eterna memoria sul WEB, anche i non partecipanti possono riconoscere gli amici e non solo prendere atto delle mancate delizie del menu della giornata.

https://youtu.be/0mSiCFHQTRU 

Attendiamo con ansia, ed anche un pò di sofferenza per come gli organizzatori ci tengono "sulla corda" dopo aver annunciato CD di immagini, stampe di ricordi ed altre delizie (come i testi delle poesie di Santino), di poter pubblicare qualcosa in più.   

PS: Abbiamo ricevuto copia degli "Ammentos" pubblicati qui Gli amici delle Scuole Apostoliche Sarde

02 Luglio 2019     Costituzione associazione "Alunni San Tomaso - Cuneo" da Stefano Bergesio

Cari amici,

con molto ritardo sono a informarvi degli sviluppi di quell’idea di associazione di cui parlavamo da mesi, se non da anni. Finalmente l’abbiamo costituita, il 18 maggio scorso, presso lo studio di Michele Testa notaio in Busca, e troverete atto costitutivo e statuto tra qualche giorno sul sito www.exalunnisantomasocuneo.org, grazie al solito impegno di Pier Mario Cotella. Alla riunione abbiamo partecipato in undici, oltre al notaio, ma i soci fondatori sono quattordici perché tre amici sardi mi hanno delegato, con tanto di scrittura notarile, a rappresentarli nella costituzione dell’associazione “Alunni San Tomaso - Cuneo”. Come vedete, nel nome dell’associazione è saltato, intenzionalmente, il prefisso “ex”, così continueremo ad essere alunni, cioè a essere nutriti di quei valori di solidarietà e di coerenza in cui siamo stati formati dai padri gesuiti, pur  nella diversità di esperienze e di prospettive che la vita di ognuno ha costruito.

Le finalità dell’associazione si possono riassumere in tre punti: riunire e rappresentare le persone che hanno frequentato la scuola San Tomaso a Cuneo, promuovere iniziative culturali per la crescita delle comunità in cui viviamo, aiutare i nostri ex compagni ora missionari in Madagascar e, in generale, le iniziative umanitarie dei gesuiti nel mondo. Sergio Marro, anche lui socio fondatore e commercialista che ha curato la parte tecnica dell’associazione e se ne è assunta la tenuta contabile, sta lavorando per farla riconoscere onlus, il che ci permetterebbe di certificare le offerte in modo da poterle detrarre dalla dichiarazione dei redditi.

Sul primo punto (raccogliere gli ex alunni) vorrei sottolineare che nel gruppo stanno entrando finalmente persone decisamente più giovani di me e dei miei colleghi della prima ora: tra i soci fondatori, oltre al già citato Sergio Marro, ci sono Guido Fagiolo e Bruno Ambrosoli, che hanno frequentato il San Tomaso negli anni ’70, poco prima della chiusura, e che si sono impegnati a fare opera di proselitismo tra i loro ex compagni. Con loro, e con gli amici del cuneese, abbiamo costituito un gruppo whatsapp operativo per concordare le riunioni e le iniziative locali: nulla a che vedere con le vette speculative di “Gesuiti e dintorni”, ma serve una cosa e l’altra… Se avessi dimenticato di segnalare qualche “locale”, potete rivolgervi direttamente a Guido (348.3182650), amministratore del gruppo operativo “Alunni San Tomaso – Cuneo”.

Sul secondo punto posso finalmente annunciare il programma dell’incontro di settembre che prevede, oltre alla giornata di domenica 29 con la messa al San Tomaso (ore 11) e il pranzo in un ristorante di Peveragno (Osteria dalla Badessa, per restare in tema), un importante evento nel pomeriggio di sabato 28: abbiamo invitato di nuovo padre Federico Lombardi che ci parlerà di padre Matteo Ricci, gesuita in Cina alla fine del ‘500. Padre Federico ha voluto che invitassi come correlatore il professor Demaria che, nel volume “Quattro gesuiti cuneesi nella Cina di Kangxi”, racconta la missione di altri quattro gesuiti alla corte cinese alla fine del ‘600: tra essi fratel Giuseppe Baudino, medico personale dell’imperatore, e padre Filippo Grimaldi, che dalla Cina corrispondeva con il tedesco Leibniz su argomenti scientifici e filosofici. Lunedì 30 settembre, se avremo con noi anche gli amici sardi, potremmo portarli a visitare il Castello della Manta, ricco di affreschi quattrocenteschi e di testimonianze della civiltà cavalleresca, e poi a Saluzzo, capitale di marchesato fino all’arrivo dei Savoia (sempre loro!) e nella cui corte è ambientata la storia di Griselda, forse la novella del Boccaccio che ha avuto la maggior risonanza mondiale.

E vengo volentieri al terzo punto, i nostri ex compagni ed ex assistenti ora missionari. Qualche settimana fa è rientrato in Madagascar padre Elio Sciuchetti che era tornato in Italia a fine anno per cure mediche (contattabile con whatsapp al 331.9875743). Sabato, invece, è arrivato a Caselle padre Gabriele Navone che si fermerà in Italia fino a metà settembre e risponde al 366.5614879, il numero di cellulare della sorella presso la quale è ospite, in quel di Chieri. Intanto Michele Podda ha lanciato sul gruppo “Gesuiti e dintorni” un raccolta di ricordi legati alla figura di padre Gabriele, nostro assistente al San Tomaso a inizio anni ‘60. Organizzeremo sicuramente un incontro con lui, come abbiamo fatto tre anni fa, e ci renderemo conto di nuovo che da allora il suo carattere estroverso, anticonformista ma estremamente coerente non è cambiato per nulla.

Un abbraccio e un arrivederci a tutti, vi aspettiamo a Cuneo il 28, 29 e 30 settembre!

 

09 Giugno 2019     Incontro ex-allievi a Cagliari

 

 

05 Marzo 2019     Costituzione associazione "Alunni San Tomaso - Cuneo" da Stefano Bergesio

Cari amici,

avevo promesso di informarvi sugli sviluppi della proposta di un’associazione degli ex alunni del San Tomaso e della scuola apostolica di Bonorva/Cagliari, una struttura che rappresenti in modo ufficiale le oltre duecento persone con cui siamo in contatto e che si ritrovano periodicamente a Cuneo e a Cagliari. Uno strumento per cementare l’amicizia nata negli anni dell’adolescenza, ampliando la ricerca a tanti con cui non siamo ancora in contatto ma che potrebbero aiutarci a recuperare e assumere la nostra storia in modo finalmente pacificato. Una struttura che ci permetterebbe anche di proporre iniziative culturali ed eventi per la crescita delle comunità in cui viviamo, e di sostenere le iniziative umanitarie dei nostri compagni ora gesuiti missionari in Madagascar (ma possiamo pensare al mondo intero…) con il possibile accesso a finanziamenti di enti pubblici e privati.

Ora dovremmo finalmente essere arrivati a una conclusione: come avrete visto dalla foto e relativa didascalia pubblicata da Pier Mario nella sezione “Notizie” del nostro sito “www.exalunnisantomasocuneo.org” , martedì 19 febbraio ci siamo trovati in otto con Michele Testa notaio e Sergio Marro commercialista che ci hanno presentato la bozza di statuto qui allegata. In quel contesto conviviale le cose ci sono sembrate molto (troppo) facili, per questo ci siamo dati un po’ di tempo per riflettere e per sottoporre la formulazione della proposta a tutti voi, fissando nel pomeriggio di mercoledì 1° maggio (comunicheremo al più presto ora e luogo) la data per la costituzione dell’associazione. In questi due mesi sono ben accette le vostre osservazioni, che potete inviare a questo indirizzo mail,  io le trasmetterò a Michele e ne discuteremo in un prossimo incontro del “comitato cuneese”. Il 1° maggio aspettiamo tutti quelli che volessero entrare per primi nell’associazione come “soci fondatori” e il notaio Testa potrebbe trovare una soluzione anche per gli amici sardi desiderosi di essere “della prima ora” (anche se, secondo la parabola del vangelo, la paga sarebbe poi uguale per tutti…).

Concludo estendendo a tutti i saluti di p. Elio Sciuchetti che è rientrato improvvisamente dal Madagascar (è arrivato a Malpensa proprio la notte di Capodanno) per un problema di salute che si sta pian piano risolvendo. L’abbiamo incontrato sabato 16 febbraio a Gallarate e gli abbiamo consegnato i soldi raccolti da inizio gennaio: 1780 euro, oltre a circa mille euro inviati direttamente da due di noi tramite l’associazione Reggio Terzo Mondo. Per chi volesse contattarlo mi ha autorizzato a pubblicare il numero di cellulare: 331.9875743. Da Gallarate i saluti anche di p. Aldo Genesio, superiore della casa che ci ha accolti fraternamente, dei padri Michele Turco e Daniele Ferrero, tutti e due con esperienza “malgascia” come p. Elio, e di Carlo Capello, storico portiere delle squadre di calcio del San Tomaso, da anni residente a Gallarate, che spero torni a trovarci a Cuneo il prossimo 29 settembre in occasione del nostro incontro annuale. Così ho ribadito ancora una volta anche la data del raduno di quest’anno, e non ci saranno più scuse per chi non se la sarà appuntata in agenda… Approfitto anche per anticipare gli auguri  di buona Pasqua a tutti!

 

19 Febbraio 2019     Incontro per fondazione della associazione "Alunni San Tomaso - Cuneo"

Abbiamo già riunito sette soci fondatori per la costituenda associazione "San Tomaso - Hic in procella salus" (il nome è ancora suscettibile di modifiche), in posa qui con il notaio Michele Testa che rogherà l'atto.

In settimana invierò una mail con il luogo e la data per chi volesse potersi fregiare di questo titolo di primogenitura. Ovviamente in seguito tutti saranno caldamente invitati ad associarsi.

 

16 Febbraio 2019     Visita ai Padri dell'Aloisianum

Sabato 16 febbraio in cinque (Gabriele Somà, Giancarlo Tallone e Stefano Bergesio da Cuneo, Giacomo Billotti e Franco Bognier da Torino) siamo stati all’Aloisianum di Gallarate a trovare p. Elio Sciuchetti: la notte di Capodanno, dopo un breve ricovero in ospedale ad Antananarivo, è tornato in fretta e furia in Italia dal Madagascar per un problema di salute che sembra si stia risolvendo.

Gli abbiamo consegnato 1.780 euro, frutto di una raccolta lanciata a inizio gennaio, mentre un altro migliaio di euro gli sono arrivati, tramite Reggio Terzo Mondo, da due amici che hanno destinato ognuno una somma più consistente.

Per chi non lo ricordasse, l’Aloisianum era la facoltà di filosofia dove i gesuiti in formazione si preparavano, studiando la sapienza  “umana”, ad affrontare gli argomenti “divini” della teologia per poi diventare preti.

Veniva frequentato per tre anni, dopo i due di noviziato.

C’era poi uno stacco di due/tre anni di “magistero” durante i quali i candidati al sacerdozio facevano gli assistenti nei collegi o in altre strutture: i nostri “padri prefetti”, qualcuno molto aperto e comprensivo, qualcuno terribilmente legato alla disciplina e al regolamento.

Tra i più aperti sicuramente p. Gabriele Navone, ora in Madagascar, che dovrebbe tornare in Italia questa estate, e p. Daniele Ferrero: pure lui abbiamo ritrovato a Gallarate anche se, dopo il rientro dal Madagascar, è di residenza a Trieste.

Oltre a noi cinque ospiti, a p. Elio e a p. Daniele, nelle foto trovate p. Michele Turco, anche lui con una esperienza malgascia, e p. Aldo Genesio, bovesano e proveniente dalla scuola apostolica San Tomaso di Cuneo, che, come superiore dell’Aloisianum, ci ha accolti molto fraternamente.

La struttura, dopo lo spostamento della facoltà di filosofia (mi pare a Padova), è diventata una infermeria per i gesuiti anziani: vi abbiamo trovato e salutato, tra gli altri, p. Franco Guerello, nostro professore di italiano al Sociale, p. Maurizio Bozzo Costa e p. Mario Urilli, che sono stati per molti anni a Cuneo.

Nella foto trovate anche Carlo Capello, storico “portiere” delle squadre di calcio del San Tomaso, residente da anni a Gallarate, che speriamo torni a Cuneo a trovarci il prossimo 29 settembre, in occasione del raduno annuale degli antichi alunni. 

Giancarlo Tallone, p.Elio Sciuchetti, p.Aldo Genesio, p.Daniele Ferrero, Stefano Bergesio, Giacomo Billotti, Franco Bognier, Gabriele Somà, Carlo Capello

p.Elio Sciuchetti, p.Daniele Ferrero, p.Michele Turco

Michele Podda, primo da destra con Franco Casula, per ricordare i tempi con p. Aldo Genesio, primo da sinistra, ha inviato questa foto del 1963 (Catechismo a Borgo S.Dalmazzo)                                                                                                                    

 
 
 
        Home La Storia Gli amici del collegio FotoGallerie Le attività Eventi Notizie flash Link Contatti